La musica è bellezza, Marcelo Cesena a Milazzo

Articolo di Angelica Crimi  IIA CM | L’Ettore giornale dell’ITT MAjorana | lunedì 293 dicembre 2017

Anche nel mese di maggio l’ITT Majorana ha organizzato per i suoi studenti delle interessanti iniziative di tipo culturale; notevole, a questo proposito, l’incontro con il compositore brasiliano Marcelo Cesena al teatro Trifiletti di Milazzo nell’ambito del progetto “Diventare grandi studiando, tra compito e bellezza”. Gli alunni del biennio, accompagnati dai docenti della scuola, hanno assistito a una lezione di musica a teatro di questo grande pianista, talento ormai riconosciuto nel mondo della musica classica. Per il Maestro Cesena non è stata la prima esperienza con il nostro Istituto. Grazie alla prof.ssa Catalano del gruppo volontari CdS di Milazzo, infatti, l’importante appuntamento è già arrivato al secondo anno di vita. Da musicista devo porgere un ringraziamento particolare poiché in quel primo incontro scolastico ho avuto l’onore di conoscere personalmente Marcelo e di partecipare, in seguito, a una sua master class di tre giorni a Carini, in provincia di Palermo.

Nell’occasione ho apprezzato da vicino le sue doti artistiche, ma anche la sua semplicità e la sua bella umanità, sempre a servizio degli altri. Al Trifiletti si è svolta una lezione/concerto pensata e realizzata per i ragazzi. Il Maestro ha eseguito, infatti, brani molto noti e apprezzati come: La Cucaracha, la sigla di The Simpson e quelle dei film Harry Potter e Pirati dei Caraibi, oltre ovviamente ad altre composizioni. La magia di questo concerto è stata la nostra partecipazione attiva che ci ha fatto sentire un tassello importante del suo spettacolo. Tra un’esecuzione e l’altra Marcelo ha voluto portarci per mano nel fantastico mondo della sua passione musicale e, attraverso le semplici domande che ci poneva, ha guidato la nostra attenzione verso un ascolto consapevole e voluto. Tutto questo per imparare a toccare e riconoscere la bellezza che ci circonda.

“Hedwig’s Theme ” – Music by John Williams – Piano Marcelo Cesena

Marcelo è apparso, da subito, ai miei occhi come un grande maestro vicino al divino, ma leggere la sua biografia mi ha aiutato, invece, a comprendere che anche lui ha dovuto lottare con le sue paure e con i suoi pregiudizi, prima di diventare l’uomo che è oggi. Nel corso del concerto, dialogando con il pubblico ha detto che, giornalmente, ognuno di noi compie delle azioni ripetitive come andare a scuola, praticare uno sport o magari assistere a uno spettacolo di musica classica. Tutto ciò, a volte, ci accade in modo inconsapevole e questo magari ci fa sentire costretti nelle azioni. Da piccoli, ha proseguito, “c’è sempre stato qualcuno che sceglieva per noi, ma adesso che stiamo crescendo, siamo noi a dover scegliere se essere interessati alla nostra vita oppure se viverla da distratti”. Ha concluso affermando che “la cosa più importante, quando si fanno delle scelte, è di non aver paura; nessuno è perfetto e ognuno di noi ha bisogno dei propri tempi”.

Questo dimostra che non bisogna mai dare nulla per scontato e ammettere che anche la “rabbia” può servire per rinnovarci e farci diventare un esempio da seguire. Marcelo ci è riuscito, capendo che l’unico strumento per comprendere la bellezza intorno a lui era, prima di tutto, guardare dentro se stesso attraverso la reazione della gente all’ascolto della sua musica, facendosi ispirare, al contempo, dai loro sguardi. Spero che anche l’anno prossimo quest’appuntamento possa essere nuovamente proposto dalla scuola, in modo da dare a tanti altri ragazzi la possibilità di conoscere e apprezzare questo grande pianista dal cuore gentile.

Angelica Crimi  IIA CM

Va rilevato che al concerto per gli studenti del Majorana, Angelica è stata chiamata da Marcelo Cesena sul palco del Trifiletti per eseguire un brano di Chopin. La cosa si è ripetuta all’appuntamento serale aperto al pubblico. Evidentemente il compositore ha avuto molta fiducia nelle qualità pianistiche della nostra alunna. Cogliendo l’occasione datale dalla scuola lei, per parte sua, è stata brava nel cercare un buon inizio alla sua personale strada musicale. In bocca al lupo!

Pin It on Pinterest

Share This